Mr. Pratiko

Categorie

Informazioni

Come annaffiare le piante quando si va in vacanza

Pubblicato il: 24/07/2017 14:33:05
Categorie: Giardino giardinaggio

Come annaffiare le piante quando si va in vacanza

Potete lasciare dei recipienti pieni d'acqua vicino ai vasi. In questo modo l'acqua, evaporando, creerà un ambiente umido e salutare per le piante. Per le piante in casa scordatevi di tenerle al buio. Assicuratevi di fornire loro la luminosità necessaria, senza esagerare al fine di non sciuparle.

Acqua complessata in gel per piante

Un metodo automatico fai da te per innaffiare le piante automatico è sicuramente l'uso dell'acqua complessata in gel. Si tratta di un composto d'acqua che viene gelificata attraverso un processo di miscelazione e catalizzazione di un derivato cellulosico. In altre parole, la terra assorbe il gel e lo elabora trasformandolo in acqua che viene riassorbita dalle radici della pianta.

Innaffiare piante: la bottiglia rovesciata

Un altro metodo efficace per innaffiare le piante durante la vostra assenza è di usare una bottiglia di plastica. Prendete un cono di terracotta e usatelo come filtro per l'acqua. Questo sistema fornisce circa 10 cl di acqua ogni 24 ore, mantenendo umido il terriccio e in salute la pianta. Inutile dire che come impianto di irrigazione fai da te è una vera e propria genialata.

Innaffiare piante in vaso

La bottiglia rovesciata è un ottimo dispenser d'acqua per le piante, ma se si tratta di innaffiare in vaso, bisogna tenere conto delle caratteristiche proprie delle piante, e del loro ambiente naturale. Non esagerate mai con l'innaffiamento e ricordatevi che il momento della giornata più indicato per farlo è sempre il mattino.

Funghi di ceramica per innaffiare

Anche i funghi in ceramica possono essere utili per innaffiare le piante. Il tubicino deve essere inserito nel secchio o bottiglia, mentre l'altro capo nella terra.

Irrigazione a goccia fai da te

L'irrigazione a goccia è un metodo efficace nel far sì che la pianta riceva la giusta dose d'acqua poco alla volta. Si somministra alla pianta la dose solo quando e dove serve. Bisogna partire da una centralina per l'irrigazione programmata. Dalla centralina l'acqua viene diffusa a dei microirrigatori che la spargono in un flusso continuo.

Condividi questo contenuto

Iscriviti alla nostra
newsletter

Sarai sempre aggiornato in merito a tutte le novità di Mr. Pratiko, informazioni e consigli per la casa, offerte dedicate e iniziative.


Scopri come ottenere le nostre guide